Matilda Bucci alla 55^ edizione “The Head of the Charles Retgatta”

Matilda Bucci alla 55^ edizione “The Head of the Charles Retgatta”

La nostra Matilda Bucci, terza agli scorsi campionati italiani junior a Varese nel 4+, è stata protagonista della 55º edizione “The Head of the Charles Regatta” di fine Ottobre.

Una delle regate più importanti a Boston in America, che ogni anno vede gareggiare equipaggi di alto livello da tutto il mondo. Quest’anno parte della nostra nazionale Italiana ne è stata protagonista.

Matilda, attualmente trasferita in Canada per motivi di studio, ha avuto l’onore di partecipare assieme alla sua società “Ottawa Rowing Club”, nella specialità dell’8+. È stata da lei definita un’esperienza magnifica, sia dal punto di vista organizzativo, dall’aria che si respirava e dalla prestazione che il suo equipaggio è riuscito a portare a casa.

Abbiamo colto l’occasione per farci raccontare dalla nostra bluceleste come è stata affrontata la gara: 

“Siamo partite 60esime su 85 (le prime 42 barche erano le 42 che si sono classificate l’anno scorso). 500 metri dopo essere partite abbiamo superato il 59, poi ci sono stati un po’di problemi a superare il 58 verso metà gara perché continuavano a tagliarci la strada. Una volta superate loro, a tre quarti di gara abbiamo raggiunto il 51 e tra i 4100 (la curva finale) e i 4800 (3 miglia, la fine) abbiamo superato 52, 53, 54, 55. Passare sotto ai 6 ponti lungo i 4,8 km di gara è stato bellissimo: ogni ponte era pieno di gente che si sporgeva e che faceva il tifo; a pensare all’ultimo mi vengono ancora i brividi. abbiamo fatto la gara più bella, meglio gestita e meglio “vogata” della stagione”.

Matilda e il suo equipaggio alla fine si sono piazzate 28º su 85; così facendo hanno raggiunto il loro obbiettivo principale: qualificare la barca per l’anno successivo.
Insomma un’esperienza che la nostra atleta non dimenticherà facilmente.

Il Rowing Club Genovese le fa un grosso in bocca al lupo per il proseguimento di questa esperienza e l’aspettiamo presto in Italia, sugli equipaggi della nostra società!

Lascia un commento