NUOVO RECORD DEL MONDO PER TOMMASO ROSSI E ERMANNO VIRGILIO NELLE 24H AL REMOERGOMETRO.

NUOVO RECORD DEL MONDO PER TOMMASO ROSSI E ERMANNO VIRGILIO NELLE 24H AL REMOERGOMETRO.

Tommaso Rossi ed Ermanno Virgilio, atleti del Rowing Club Genovese, venerdì 30 ottobre alle ore 20:00 sono partiti per la loro “cavalcata” di 24h sul remoergometro, alternandosi ogni 20/30 min, per poi terminare sabato 31 ottobre alle ore 20:00.

Tommaso ed Ermanno, uno peso leggero under 23 primo anno e uno junior secondo anno, sono riusciti a concludere il percorso con una media di 2:10:03 in 331.300 m, battendo il record mondiale di 326.168 m di due atleti polacchi.

Abbiamo chiesto ai ragazzi cosa li abbia spinti a tentare questo nuovo record e come fosse andata l’esperienza durata un giorno intero. Tommaso, neo campione italiano nella specialità del 4- Pl alla sua prima esperienza su percorsi di lunga distanza, ci racconta: “Tutto è nato da Ermanno, che aveva già tentato il record sulla 100Km. Purtroppo a causa del lockdown siamo stati costretti a rimandare; dopo i Campionati Italiani, in accordo con gli allenatori, troviamo il tempo necessario per compiere questa sfida. Più che un percorso di forza é stata una prova di testa. Appena partiti è stato tutto abbastanza tranquillo. Grazie ai cambi sono riuscito a dormicchiare durante la notte, per questo è passata più veloce del previsto. La mattina seguente sono arrivati i nostri compagni di squadra a sostenerci, sempre rispettando tutte le normative del caso. Quelle del pomeriggio sono state le ore più pesanti, per il sonno e la stanchezza, ma alla fine avendo sostenuto una media molto bassa di notte, abbiamo solo cercato di non farla salire troppo. Per assicurarci il record e “per non morire”, siamo riusciti a rimanere costanti, dal momento che dovevamo mantenere i cambi fino al termine della prova. Una volta arrivati alle ultime ore ci siamo alternati più velocemente. Alla fine abbiamo tentato di chiudere per abbassare di qualcosina la media. Per il nostro recupero fisico e mentale, sono bastati una bella dormita e una cena calda”.

Ermanno, ormai esperto nella conquista di record sulla lunga distanza a remoergometro, ci tiene ad aggiungere: “magari in futuro tenterò anche il record da solo, magari questa estate; in testa ho anche la “remata più lunga””

Complimenti ai nostri ragazzi che oltre a portare alti i colori blu celesti, sui campi di gara nazionale, si cimentano in nuove sfide, dimostrando il loro valore e la loro passione. Dopo questi giorni di gioia, il Rowing torna in barca in attesa della prossima stagione e delle prossime direttive dovute alla pandemia che ci sta colpendo.

Ludovica D’Epifanio (Ufficio Stampa Rowing Club Genovese)

Lascia un commento